Form di ricerca

What's hot

È il momento di correre: Runnin' Mixtape disponibile ora!

Tempo di lettura: 5' c.a.

Il ritorno sulla scena di Noha in freedownload a partire da questo momento.

Runnin Mixtape è composto da 16 tracce e vede la presenza tra i featuring di molta della "nuova scuola" varesina: Dj Rubhertz, Gravante, Para e Ianno Tha Name oltre alle due cantanti Aurora Lamberti e Sara Bernasconi.

 

Ce lo siamo fatti raccontare dallo stesso Noha, traccia dopo traccia, per scoprire ogni dettaglio di un progetto quantomai complesso.

  • 01 Su il sipario feat. Dj RubHertz

Eccoci alla partenza, su il sipario quindi: allacciate le scarpe, scaldate i muscoli e prendete fiato. Il beat di All The Lights di Kanye è perfetto: incisivo, potente e così metto sul tavolo la mia dichiarazione di intenti chiara e decisa scrivo da Varese in testa a tutti come alle monete, è il mio microfono che è in me come l'acmè d'Anassimene, è chiaro o no? Con me Dj RubHertz ai piatti, è chiaro o no?

 

  • 02 B.l.a.c.k.o.u.t.

Via le luci di scena, blackout! La prima strofa è uno storytelling puro, iniziato su una moleskin in un kebab, poi una mora algerina: e vaghi nella notte con lei per le strade che conosci a menadito. Guardo e riporto le infamie e i miracoli, tra il lascivo e l'onirico di una città senza luci ma fatta solo di ombre che disegnano altre ombre. Notte senza alcun comandamento/ scendo in strada senza freno contro il quinto emendamento/ ora l'umanità / è un Grande fratello dentro al bunker / senza umanità / e tritacarne a volontà come un hamburger.

 

  • 03 Lontano 

Chi non vuole mollare tutto? Anch'io sono andato via, a Londra. Ma poi t'accorgi che fisicamente  non c'è mai un vero luogo di arrivo, e allora la fuga diventa un andare. Un presupposto del vivere,  un paradosso per viver il tempo in modo finito tempo decimato / deprivato dalla forma / senso decriptato / derivato da una donna. Il testo di Lontano nasce come una preghiera, per diventare un diario di viaggio,  clandestino sottocoperta.

 

  • 04 Pausa Caffè

Invito l'ascoltatore a prendere fiato, ironicamente! Su un remix di Aesop Rock mi faccio amplificatore dei nonsense in cui vivono i miei coetanei, della precareità, delle prese per il culo continue, delle ipocrisie della società che noi stessi però allattiamo di giorno in giorno...mamma che pena / questa mia generazione sta col diavolo per cena / Cristo in tattoo sulla schiena / l'ago infetto nella vena / e intanto mezzo mondo è andato a letto senza cena ...davvero?

 

  • 05 Che ti pensi

Cosa pensi quando guardi il telegiornale? La verità è un dato di fatto? Tutto quello che vediamo e sentiamo e percepiamo non è altro che un impulso elettrico? E allora il Reale diventa irreale, grottesco. Che ti pensi / che quello che vedi / è fumo e il resto sono solo incensi? Che quello che credi / è vero e il resto sono avvistamenti?

 

  • 06 Più cattiva

Questa musica è in attività / e si è incattivita / più cattiva / la mia Musa / è in attività e vi disattiva. Di chi ti parlo? Della mia musa che adesso è nera. In questi anni ci siamo tutti incattiviti, io t'assicuro di più. Nell'attitudine verso la gente e verso lo scrivere se è il momento dell'inganno perfetto / come sorridere / questo è il mio testamento in viscere\ un avvelenamento a testa nello scibile / testa a testa con le vipere.

 

  • 07 Il sarto

Forse è il caso di dare un taglio netto, no? Riprendere le misure a tutto, rifare i modelli. Sulla strumentale “Diablo” di Mac Miller analizzo la cosmogonia della scena rap attuale. Suono come una marcia (funebre?) ahah Tutti bravi solo con la bocca / ma attento a cosa dici perchè la poesia scotta / e il naso si consuma con la coca / non parlo della roba...slega / questa scena troppo popolare / da ripopolare / troppo pop / e troppo poco vale. E sai qualè l'antidoto? Nella distanza ripiegata tra strada e cultura / ma compare sai / all'ignoranza non c'è mai stata cura. 

 

  • 08 Runnin

Corri! Non guardarti dietro, corri e basta. E' il concept di tutto il disco. Vedo amici che corrono tutti i giorni per stare al passo con la vita. Ci si ammazza di lavoro, si corre dietro alle persone sbagliate, ma per cosa? Se il mondo non ti segue e tu ti senti schiava / segregata in casa propria come un'indiana navaja / dalla riserva fuori rosa e ti chiedo fuori da sti tavoli / servirai veramente a qualcosa. Uso la metafora della corsa, della ripetizione continua che allena il cuore, e dò una speranza all'ascoltatore. Quando ti mutili di ogni scusa / trovi sempre un diversivo / l'anima non torna nuda / con sapone e detersivo / questa musica t'aiuta / è un arpione dall'arrivo.

 

  • 09 Off the corner

Il beat è proprio Off-The Corner di Meak Mill e Rick Ross con Para, che ho conosciuto e nonostante l'età per me è uno dei pochissimi veri talenti di Varese. Abbiamo inciso un pezzo pimpeggiato, tecnico e preso bene. A sfottò, vieni a vederci noi non vi vediamo più. ma......tu li vedi? Io non li vedo più. Non li vediamo proprio Para.

 

  • 10 Blu valentine

Blu come la Blue Magic, e Valentine come la Valentina di Manara....insomma sesso e droga, e rap (ndr). Senza mezzi termini, allusioni, scarnità lessicale. La donna come hype e down. E il ritorno al reale è brutale. Se nella prima sei in addiction nella seconda torno ti accorgi quello che ti ha lasciato, o portao. Questa vita è una corrida senza i chiodi / e tra le dita i nodi di una vita senza primi posti o podi / è un fuoco di fila e non ti opponi / è una Guernica tatuata / dentro un cuore infatuato / che ho col tempo infartuato. Il ritornello è cantanto da Sara (Bernasconi n.d.r.) che l'ha intriso di sudore e incanto, sarcasticamente visto il mood del pezzo. 

 

  • 11 NO

E' il primo testo che ho scritto dopo tanto tempo, uno sfogo contro quello che ho visto e vedo nella scena: ignoranza, ipocrisia, arrivismo, incapacità lessicale, visione ridotta degli argomenti, e tante belle facce. Il mio è un urlo e il video (Fuck-Off prod.) è un piano sequenza senza tagli, rappando e correndo, correndo e rappando, la metafora per chi è senza fiato già dalle prima barre. Esco dall'anonimato / da chi ha il cuore rianimato / richiamato da chi ha reclamato / un nome al corpo del reato.

 

  • 12 Opus Pistorium

Volevo solo divertirmi parlando di Coca. Di chi la usa e ne parla come fosse un'aspirina. Droga rap?!? Insomma un pò avete rotto il cazzo! Godetevi questo sfotto a 360°. Fatti due risate proprio tu che metti troppa neve sulle caramelle... ma in sostanza è proprio quella bianca che ti manca.

 

  • 13 May-Day

Potevamo chiamarlo Il Triplete. Con Ianno Tha Name e Gravante (Stainz music), chiudo il cerchio  gli mc's di VA, diversi ma affini. Definizione? E' una traccia studio ignorante, insomma un sedici a testa per dire: guardate di cosa siamo capaci. Tenetevi alla sedia May-Day Roger, tutti sotto attacco!!!

 

  • 14 Dedicated

E' la traccia più intima e la strumentale di French Montana è perfetta, onirica. E' dedicato a tutte le persone che ho perso sul tracciato, i lutti, le rotture, o meglio le fratture che mi hanno segnato e i momenti che non puoi riavvolgere. Dall'amico steso morto un una barella ai ricordi più intimi. L'infanzia è uno sfondo di cartapesta / la morte tramuta l'amore in bestia.

 

  • 15 Matador 

Matador si sviluppa sul beat Turbulence di Kendric Lamar, il ritornello è affidato ad Aurora Lamberti. Ero molto preso per una persona, ma non mi fidavo. Leggevo altro nei suoi occhi. Altro che non ero io. E vestirsi di apparenze è una scelta scomoda in una storia d'amore. Mi svesto completamente su questa traccia, ma non è il classico pezzo malinconico strappalacrime. Ma tu sei strana e più distrattamente / che anche oggi tu mi menti come hai fatto sempre / ma nonostante tutto i miei presenti non hanno presentimenti guasti / e me ne accorgo senza i cinque sensi basta che mi guardi. 

 

  • 16 La bestia nel cuore

Catturare la parte più nascosta di se, nell'angolo più recondito e sfidarla. La bestia che ognuno ha nel cuore, tutto il male che ho ingoiato in questi anni. Da tutti. Perchè non ne ho per nessuno. Ho perso la pazienza e prima di sfidare te sfido la mia bestia. L'ho scritta all'apice di un periodo allucinante, per la stessa persona di Matador. Il testo è un “Non credo” ripetuto ad oltranza, perchè non credo più al mio cuore, al signore, alle troie...Non credo / non credo proprio al modo che hanno gli uomini di farsi male / così contenti senza smettere di recitare / fumo tra i denti i tuoi silenzi senza respirare / senza più remi in mare.

 

RUNNIN' MIXTAPE è disponibile in freedownload a questo indirizzo

 

“Corriamo tutti sulla stessa ipotenusa”