Form di ricerca

What's hot

Griffa a.k.a. Clasher Gree

Tempo di lettura: 2' c.a.

Non capita tutti i giorni di imbattersi in storie come quella dell'artista trattato in questo articolo, ed é con orgoglio che Varese Giants pubblica sulle sue pagine il racconto di un ragazzo che da Busto Arsizio ha portato la sua voce e le sue rime nel cuore della Francia, dove da sempre il rap e la cultura Hip Hop hanno un peso e un'importanza, soprattutto a livello sociale, non indifferenti.

Diego De Rosa (20/08/1982) cresce a Busto Arsizio e si avvicina al rap all'età di 14 anni scrivendo testi. Nel 1997, grazie ad alcuni amici, inizia a frequentare eventi locali ed acquisice alcuni valori fondamentali che lo accompagneranno lungo tutto il suo percorso. Tra questa cerchia di amici con cui condivide la passione per l'Hip Hop é presente anche Mastino, i cui consigli sulla scrittura e su come impostare un freestyle si riveleranno preziosissimi. Da questa importante esperienza sul piano umano ancora prima che su quello artistico, nasceranno due demo in cassetta (il primo registrato nel 1998 e il secondo l'anno successivo).

La dedizione, la voglia di conoscere, di farsi conoscere e di applicare i concetti chiave assimilati in un contesto di vero amore per l'Hip Hop, permettono a Griffa (questo il suo street name) di partecipare a diversi tape, compilation e demo di artisti della sua zona, di organizzare e prendere parte a jam e di creare un legame indissolubile con il microfono. Quando é la passione a dettare i ritmi delle proprie azioni non esistono ostacoli, quello che si desidera lo si va a prendere, con il destino che in alcuni casi delinea il percorso da seguire.

Nel 2000 Griffa conosce Livio e Dydo, colonne portanti del collettivo Hugaflame, la formazione varesina che proprio in quegli anni prende piede in città.

Nel 2004 é proprio una produzione di Livio a fornire il tocco decisivo per il salto di qualità. Stiamo parlando di "Benzina sul Fuoco", brano che ottiene numerosi consensi in un concorso organizzato dal comune di Milano, e che avvicina Diego alla possibilità di ottenere un contratto discografico. Le cose tuttavia non andarono per il verso giusto e il disco "50 On" viene pubblicato in freedownload sul web.

Il 2006 per Griffa é un anno di svolta a tutti gli effetti. Si trasferisce a Parigi e il suo street name muta in Clasher Gree, ma le motivazioni rimagono le medesime e dalla nuova esperienza nascono svariati progetti. Primo su tutti l'ep del 2008 dal titolo "Clasher Gree vs Panam", dove il termine "Panam", in gergo "Parigi", rappresenta l'avventura del ragazzo in questa nuova realtà e allo stesso tempo la sfida lanciata alla nuova scena con cui si confronta. Le ragioni di questo progetto non si fermano al titolo, in quanto "Clasher Gree vs Panam" contiene remix di alcuni brani piuttosto conosciuti nell'ambiente parigino. Alcuni esempi di questa scelta mirata sono "Sulla Strada" (ispirato al brano "C'est Tous le Qu Ona" dei Funky Family), "Sto Sclerando" (ripreso da "Je Petes Les Plombes" di Disiz La Peste) e "Troppo Larga" con cui l'mc sottolinea la sua provenienza e si fa largo nella scena francese.

Nel 2011 l'attenzione di Clasher Gree torna a focalizzarsi sull'Italia per la realizzazione di un brano che fonde la passione per la musica con quella per il cinema. In collaborazione con il fan club italiano di "Ghostbusters" l'mc di Busto dà vita a un video tributo in onore della famosa pellicola scritturata da Dan Aykroid. Le strofe di "Who You Gonna Call?!" riprendono con fedeltà le vicissitudini dei celebri acchiappa fantasmi e costituiscono materiale di interesse per tutti i fan di questo film.

L'ultima produzione in ordine cronologico per Griffa a.k.a. Clasher Gree é il videoclip del brano "Coltelli e Lanugine", inedito dietro al quale si cela un progetto aperto da 4 anni. "Testa Calda" é il titolo del disco a cui l'artista sta lavorando dal 2010, un progetto che conterrà collaborazioni con mc's italiani e stranieri. Il disco é ancora ai box più per motivi economici che per altre ragioni.

Il nostro viaggio con Griffa termina qui, lasciandoci tanta ispirazione per un percorso di certo fuori dal comune, unita alla consapevolezza che l'Hip Hop di Varese viaggia a ritmo spedito anche fuori dai confini nostrani, il che é sicuramente motivo d'orgoglio.

In attesa di buone nuove da Parigi, rimandiamo alla pagina http://www.facebook.com/clashergree per rimanere aggiornati e approfondire la musica di questa "testa calda".