Form di ricerca

Maxi B

Maxi B

Maximiliano Bonifazzi, in arte Maxi B é un rapper varesino attivo dagli inizi degli anni 2000.

Dopo aver preso parte al progetto "Vicinato Tribe" e aver successivamente fondato i "Rime Dirette", Maxi entra in contatto con Kaso, altro rapper di Varese, con il quale costituirà il duo "Kaso & Maxi B".

L'incontro con Kaso è una sorta di rampa di lancio per la carriera artistica di Maxi, in quanto dal 2000 al 2005 vengono prodotti tre album, il più importante dei quali é sicuramente, ancora oggi, "Preso Giallo".

L'album in questione é il biglietto da visita di questa coppia ben assortita, nonché un disco di rilevanza storica per il panorama Hip Hop varesino.

Composto da 17 tracce e prodotto dalla "Ultimo Urlo Records", vanta featuring importanti al microfono, tra i quali spiccano i nomi di Bassi Maestro, Esa, Nesly, Mastino e i CDB, e produzioni di Dj Vigor e Vez, Shocca, Michel e lo stesso Kaso.

I due praticano l'esercizio di stile a regola d'arte per portare a galla la verità, intrattengono l'ascoltatore con pezzi da jam e fanno divertire.

Ottima é infine l'idea della traccia "prossimamente", una sorta di trailer con il quale viene dato spazio ad una cerchia di artisti che anticipano l'uscita dei loro futuri progetti in lavorazione.

A cinque anni di distanza da "Preso Giallo", vede la luce "Tangram", prodotto da Minoia Records.

Il disco, che prende il nome dal millenario gioco di origini orientali, é un prodotto raffinato dove alle produzioni compaiono nuovamente i nomi di Vigor e Vez (affiancati da Dj Sice e Michel) mentre per ciò che concerne i featuring (ancora una volta di primo livello), troviamo Tormento, Esa, Fabri Fibra e Nesli.

In "Tangram" non c'é un vero e proprio filone principale, lo sfondo che accompagna ogni singola traccia varia a seconda delle esigenze, andando a coinvolgere i sentimenti, analizzando la realtà sociale ma anche divertendo come ad esempio nella traccia "Chi può e chi si attacca" (feat. Fabri Fibra).

Terminata la produzione musicale del duo "Kaso & Maxi B", l'artista fonda nel 2006 il gruppo "Metrostars", al quale prendono parte DJ C.I. e il beatmaker svizzero Michel.

Con i Metrostars Maxi sfodera lo stesso anno "Cookies e Milk" mentre l'anno successivo é la volta di Metrotape Vol.1 (pubblicato da Vibrarecords e interamente mixato da Dj Sice) a cui partecipano Mondo Marcio, Bassi Maestro, Kaso, Babaman e i One Mic.

Il 2009 è l'anno di "Invidia" primo disco solista di Maxi B dopo l'esperienza con Kaso e i due album pubblicati con i Metrostars.

La presenza decennale nell'underground italiano permette a Maxi B di raccogliere ciò che gli spetta e "Invidia" da questo punto di vista é un vero successo. L'approccio al main stream é messo a punto.

A livello sonoro il disco presenta un aggiornamento piuttosto evidente e con esso compaiono anche i primi ritornelli. Tuttavia, nonostante un leggero mutamento di stile, i piatti forti sono parecchi e le 19 tracce che compongono il progetto entrano di prepotenza nella testa dei fan e degli ascoltatori.

La presenza dell'Auto Tune può far storcere il naso a chi mastica Hip Hop da parecchi anni, resta il fatto che "cosa voglio di più", "in fuga", "come mi vuoi" e la particolare "Destra Sinistra" (una sorta di tributo a Giorgio Gaber, il cui celebre pezzo viene campionato), risultano brani importanti e componenti fondamentali per il successo ottenuto da "Invidia".

Dopo una pausa di due anni Maxi B torna in studio grazie ad un progetto nato dall'amicizia/collaborazione con Fabri Fibra e la sua etichetta "Tempi Duri".

"Cattivo Mixtape" é il mezzo con il quale il rapper italo varesino scalda i motori in vista dell'uscita del suo secondo album da solista.

14 tracce accompagnate dalla voce di Fibra (presente anche in due featuring) e dalle produzioni di Michel e Dj C.I.

14 tracce con cui Maxi consolida il suo stile, quello affilato nel corso degli anni, senza farsi mancare nulla nonostante l'atmosfera tipica da mixtape.

Il 2012 di Maxi B si apre con il botto. E' infatti datata 17 Gennaio l'uscita de "L'ottavo giorno della settimana", secondo album ufficiale da solista.

L'artista é pronto a consolidare il successo di "Invidia" e di "Cattivo Mixtape" forte anche della firma con Universal.

I featuring proposti, pochi ma realizzati ottimamente, vedono la presenza di Fabri Fibra (il quale partecipa anche come "Tempi Duri Records" appoggiando il progetto), Danti, Michel, Naghi, Maqs Rossi e Daniele Vit.

Ancora una volta le produzioni sono interamente marchiate Michel e Dj C.I., testimonianza dell'ancora solida presenza da parte del blocco "Metrostars" al fianco dell'artista.

Il disco può definirsi estremamente melodico, una scelta dettata dalla volontà di accaparrarsi una fetta ancor più ampia di pubblico ma volta anche a convincere i fan di vecchia data con il rap che lo contraddistingue da sempre.

Notevole é infatti la capacità da parte di Maxi B nel mantenere intatto lo stile che ha forgiato e perfezionato nel corso degli anni. Nonostante il successo degli ultimi tempi, il fatto di essere rimasto fedele a sé stesso e alla sua caratura artistica, è un pregio che gli va indubbiamente attribuito.

L'aspetto contenutistico de "L'ottavo giorno della settimana" risulta nel complesso vario, partendo dai ripetuti riferimenti alla società attuale per poi concedere confessioni personali e trasmettere intimità.

 

"L'ottavo giorno della settimana" é un disco per tutti, per coloro che ascoltano l'artista per la prima volta così come per gli amanti dell'hip hop e per i fan più affezionati.

- Pubblicità -